31 marzo 2012: LA POLISPORTIVA SILVANO DANI VINCE GRAZIE A G.O.L.D.Vis.!

Sabato 31 marzo e domenica 1 aprile 2012 Firenze ha onorato la memoria del proprio cittadino Silvano Dani, dirigente sportivo non vedente, con un’intensa due giorni di sport. Accanto ad un bellissimo torneo di showdown, disciplina emergente tra i privi della vista, si è disputato un quadrangolare di Torball, quasi a voler unire il nuovo con la tradizione. Alla manifestazione ha preso parte anche il Presidente GOLDVis Maurizio Mariotto, per decenni colonna del G.S. Verona, società nella quale ha disputato svariati campionati in massima divisione. Per lui, privo da anni della palla sonora, si è trattato di un gradito ritorno, che ci racconterà nelle righe che seguono.
“L’amico Nicola, avversario in tanti incontri di show down, mi ha chiesto se quest’anno volevo partecippare all’ottava edizione del memorial Dani, giocando in una squadra di torball fiorentina, ben sapendo che non avrei potuto rinunciare a cogliere l’occasione per tornare a giocare per una volta a quello che pertanti anni è stato lo sport che ho praticato con passione. Così sabato 31 marzo mi sono ritrovato a disputare un quadrangolare di torball nella squadra ufficiale della polisportiva Silvano Dani in compagnia di due ragazze. Non giocavo ormai da qualche anno e quindi ho detto alle mie occasionali compagne di squadra di non contare troppo sul mio apporto, anche se non ci trovavamo davanti ad avversari imbattibili e che comunque avremmo venduto cara la pelle.
Abbiamo così cominciato la nostra avventura incontrando la squadra più forte per prima, sempre di Firenze composta da tre maschi che rappresentavano l’Istituto. Un bel pareggio quattro a quattro raggiunto all’ultimo tiro. Anche la seconda partita si è conclusa con un pareggio contro una squadra composta da un gruppo di amici che si erano conosciuti all’Istituto fiorentino più di trent’anni prima. Questi ex ragazzi pur vivendo in città molto lontane, si ritrovano ogni anno sia per onorare il ricordo di Silvano sia per il piacere di ritrovarsi. Una bella storia!Ancora una volta il pareggio è arrivato all’ultimo tiro e questo ci ha fatto capire che era la nostra giornata.
Terza partita contro Perugia e questa volta una bella vittoria per sei a uno senza discussioni. Anche le tre partite del girone di ritorno le abbiamo vinte senza troppi problemi e così ci siamo aggiudicati il torneo. Bello vincere con e per queste ragazze, Silvia e Mariella, che mi hanno gratificato moltissimo ma in realtà negli sport di squadra si vince insieme e il merito della nostra performance è in gran parte loro.
Alla sera, dopo cena, la nostra squadra è stata festeggiata a lungo e la bella coppa rimarrà a testimoniare un momento di grande emozione vissuto con queste ragazze . Sulle ali dell’entusiasmo mi sono lasciato sfuggire la promessa che l’anno prossimo rivinceremo, chissà! Certo mi piacerebbe riprovarci ma in ogni caso rimarrà nelle nostre menti e nei nostri cuori la condivisione di una gioia che solo il vincere insieme può dare.

Lascia un commento