C’È ANCHE GOLDVis SUL TRONO DELL’ITALIA DELLO SHOW DOWN!

C’è tanta GOLDVis nei campionati italiani maschili e femminili di show down che, dal 25 al 27 maggio, si sono svolti a Tirrenia, sebbene l’associazione non disponga di un proprio gruppo sportivo. Ben sette iscritti, tra uomini e donne, erano presenti ai nastri di partenza: quattro appartenenti al GSD NV Milano, uno alla Polisportiva UICI Torino e due al PAT Bologna. Questi ultimi, in particolare, vivono e si allenano in provincia di Verona, grazie alla sinergia tra l’associazione presieduta da Maurizio Mariotto e il ggruppo sportivo emiliano:la prima ha trovato la sede per installare il tavolo messo a disposizione dalla società felsinea per la quale i due ragazzi hanno gareggiato.
Il campionato si è svolto in un clima di vera amicizia e grande cordialità, tra atleti, spettatori, arbitri e dirigenti federali.
Il responso finale della competizione ha reso felici sia le società d’appartenenza degli atleti, sia GOLDVis stessa cheha visto tre suoi soci tra i primi sei classificati nel torneo maschile vinto da Maurizio Scarso, con Alessandro Furioni quarto e Claudio Levantini sesto. L’associazione veronese ha gioito anche nel torneo femminile applaudendo la vittoria di Michela Marcato, con Silvia Cibin decima, Angela Casaro undicesima ed Ornella Punzo dodicesima.
Ovviamente si è trattato di un grande risultato per i due vincitori del resto abituati ad occupare i primi posti delle rispettive classifiche. I due atleti hanno vinto senza discussioni lasciando ai propri avversari solo pochi punti e non perdendo neppure un set. Si tratta indubbiamente di due fuoriclasse e, mentre la Marcato ha riconfermato il proprio titolo per il secondo anno consecutivo, Scarso, solo di nome ovviamente, si è riappropriato del titolo già suo nel 2010 e lasciato a Domenico Leo lo scorso anno.
Da sottolineare anche la bella performance di Silvia Cibin ed Alessandro Furioni, esordienti al campionato italiano, così come quella di Claudio Levantini, sconfitto in un appassionante quarto di finale dal bolognese Luigi Abate, terzo classificato.
Da segnalare infine le buone prove della torinese Ornella Punzo e della milanese Angela Casaro
Per tutti rimane comunque la consapevolezza di poter riprovare l’anno prossimo..

Lascia un commento